CASE CALLE MANUEL ARDOY
19 Febbraio, 2019
CASA DI DAZA
21 Febbraio, 2018
cabecera pintor

 CASA PER UN PITTORE

Construzione

Per iscritto

Promotore

Privato

Architetto

Pablo M. Millán Millán

Contributori

Javier Serrano Terrones (Architetto tecnico)
Salmer técnicos (Ingegneria)

PENSA UNO SPAZIO PER LA VITA E L’ARTE

Quando Gustave Courbet dipinse la bottega del pittore disse: “Il mondo viene ad essere ritratto nel mio studio”, con esso descrisse perfettamente come doveva essere l’ambiente di lavoro di un pittore: un luogo in cui il mondo si adatta.

Pensare a un luogo in cui un pittore può sviluppare la sua attività creativa richiede due cose: luce e spazio. I pittori vedutisti salirono in cima alle colline, lì sparsero tutte le loro cose, abitarono quel territorio e poi lo ricrearono nel dipinto. C’era una relazione diretta tra salire e ricevere ispirazione. Questo è qualcosa che viene dal vecchio. Già il popolo di Israele ha scalato la montagna per ricevere la parola rivelata. L’altezza consente di osservare oltre il resto, di avere una nuova prospettiva.

Il progetto prevede di individuare uno spazio diafano nel livello più alto possibile per osservare da lì. E sotto questo spazio, un posto dove vivere.

Materiali sobri e neutri formeranno un contenitore che a poco a poco sarà abitato dall’arte. Qualunque assaggio dell’aggiunta al progetto occuperà spazio per contenere il mondo di un pittore.