RESTAURO DI CISTERNA ROMANO
4 Marzo, 2017
CORRAL DE LA HERRERÍAS
4 Marzo, 2017
imagen-cabecera-alharilla

ALLARME MONUMENTO

SCHIZZI  |  PIATTO  |  IMMAGINI

Data di inizio

Maggio 2017

Data di fine

Agosto 2017

Promotore

Comune di Porcuna. Fratellanza di Ntra. Sra. De Alharilla

Posizione

Plaza de Andalucía, s/n. 23790, Porcuna (Jaén)

Architetto

Pablo M. Millán Millán

Scultore

Manuel López

Geotecnica

Tecnisondeos

Costruzione

Comune di Porcuna

Contributori

Javier Serrano Terrones (Architettura tecnica)
Javier Bengoa Díaz (Ingegneria)

Nel mondo classico non può esserci un elemento migliore che rappresenti l’architettura, l’ordine e le proporzioni di una capitale corinzia. Ciò è stato sottolineato da J. Summerson quando ha affermato che “la capitale corinzio è il latino dell’architettura”, cioè il linguaggio dell’architettura classica. Bene, se questo è vero, non è meno vero che un elemento classico non rende un’architettura o un monumento un monumento.

Potremmo dire che lo scopo dell’architettura classica è sempre stato quello di raggiungere un’armonia dimostrabile tra le parti. Si riteneva che tale armonia caratterizzasse gli edifici dell’antichità e che, in larga misura, fosse intrinseca ai principali elementi antichi, specialmente per quanto riguarda gli ordini architettonici. Tuttavia, ad un livello più astratto, un certo numero di teorici ritiene anche che l’armonia di un edificio è stato raggiunto proporzioni, cioè, assicurando che i rapporti tra le varie dimensioni di un edificio sono funzioni aritmetiche semplici, e che i rapporti tra le diverse parti dell’edificio sono uguali o sono collegati tra loro in modo diretto.

Quindi, una colonna non sarà solo un pezzo classico per avere elementi classici, ma soprattutto sarà per mantenere una stretta relazione tra tutte le diverse parti che la compongono. La colonna del monumento all’incoronazione della Vergine di Alharilla partecipa a queste proporzioni secondo il concetto di proporzioni classiche rinascimentali, quello di mantenere un’armonia del tutto. Un’armonia comprensibile dall’uso esplicito dell’ordine corinzio e dall’uso delle dimensioni che lo compongono. Quindi, parlare di questa colonna e del capitale proiettati come un piedistallo del monumento implica tutta la contemporaneità che implica parlare di precisione, proporzione, ordine e misura. Questo fatto è che potrebbe portarci ad affermare che non c’è niente di più contemporaneo o moderno di una colonna e di una capitale corinzia.

La scelta di questa tipologia monumentale si è basata su tre fondamentali ragioni:

  • Una colonna come architettura commemorativa: </ em> Nel corso della storia la colonna è stata utilizzata come elemento architettonico commemorativo. Le colonne fuori scala sono state utilizzate per evidenziare elementi storici importanti. Esempi di questo potrebbero essere la Colonna Traiana a Roma o il Monumento alla Pace a Monaco di Baviera per citarne alcuni. Va notato che la colonna proiettata per il Monumento all’Incoronazione della Vergine di Alharilla non è una colonna fuori scala. Mantiene esattamente le dimensioni di una delle colonne trovate negli scavi archeologici di San Benito. La sua unicità sta nel fatto che fino ad oggi nessuna di queste colonne è rimasta in piedi. C’è il suo personaggio a sorpresa. Trovare un elemento usato nell’antichità per evidenziare un evento storico è importante anche per una città come Porcuna, una capitale che si sta lentamente rivelando e lavorando per preservare il loro patrimonio. </ Li>
  • Una colonna come elemento di trionfo </ em>: Non c’è dubbio che la composizione di una colonna e una scultura su di essa non sia qualcosa di nuovo. Storia dell’architettura ha lasciato numerosi esempi di tali composti denominati “trionfi” come votive realizzate lo stesso ruolo che un arco trionfale o una tomba trionfante. casi come il Trionfo di Granada, il Trionfo di San Rafael a Cordoba o una serie di pilastri del Triunfo de Sevilla nelle vicinanze mostra questa tipologia monumentale. Questo tipo di elementi di origine romana è stato ripetuto in tutta la storia dell’architettura per commemorare eventi importanti, in particolare vittorie in contesti decisivi. Successivamente, dopo la cristianizzazione, saranno riutilizzati come monumenti di esemplificazione agiografica. È interessante notare che tutti i “vince” dedicati all’Immacolata, molto numerosi nel nostro paese, è stato eretto dal 1854, anno della proclamazione del dogma da parte di Pio IX. Beh, Porcuna avrà anche il suo trionfo e logicamente essere dedicata alla Vergine di Alharilla e nello specifico l’evento irripetibile della sua incoronazione pontificia Canonica di due anni fa. </ Li>
  • Una colonna come elevazione e supporto: </ em> In tutta la storia della Chiesa ci sono state innumerevoli invocazioni e carismi. Uno di essi, nato nel V secolo, era quello dei monaci solitari chiamati estilitas (dallo stile greco) per vivere proprio in cima a una colonna. Il significato di questo modo di vivere era chiaro, essendo stato sollevato da terra e separato dal mondo per essere più vicino al paradiso. Questi anacoreti vedevano in questo modo di vivere il più alto grado di perfezione della vita religiosa, poiché li costringeva ad avere solo una cosa su di loro, Dio. Sarà da questo momento in cui vedrete nella colonna una chiara rappresentazione della fiducia theolóó

Schizzi

Piatto

Immagini