RESTAURO DEL MONASTERO SANTA CLARA DE LA COLUMNA A BELALCÁZAR (CORDOVA)
18 Novembre, 2016
INTERVENTI PATRIMONIALI A PORCUNA (CÓRDOBA)
19 Dicembre, 2016

“IL TERREMOTO DEL 1906. ISTITUTO DI STORIA

Università Cattolica Pontificia di Valparaíso | chile

Piano di affettazione del terremoto del 16 agosto 1906 di Valparaiso.
Fonte: Rodríguez, Alfredo e Gajardo, Carlos. La catastrofe del 16 agosto 1906
nella Repubblica del Cile, Santiago, Imprenta Barcelona, 1906.

Poche città hanno avuto l’opportunità di ripensare se stesse e di generare un progetto di ricostruzione che, imparando dagli errori del precedente modello di città, guarderà al futuro da una prospettiva contemporanea. Valparaíso è stato uno di loro. Alla fine del XIX secolo l’area urbana era divisa in due: da un lato le costruzioni nobili della città del piano (parte piatta) e dall’altro le baraccopoli delle colline e delle scogliere. Il terremoto che la colpì il 16 agosto 1906 le diede la possibilità di stabilire un nuovo urbanesimo e una nuova città. Questa sensazione positiva di opportunità dopo le devastanti conseguenze telluriche si vedranno nei diversi progetti di ricostruzione. Essere una città portuale gli ha conferito un carattere cosmopolita, che finirà per riflettersi nelle diverse soluzioni urbane. Il fatto che queste idee urbane non prosperino sarà una delle cause della permanenza di questa frattura urbana oggi.